Aprilia – Melfi: 4-4

Aprilia-Melfi highlights
(Clicca sull’immagine per accedere al video – Fonte: Sportube.tv)

Spettacolo, emozioni e tante reti al Quinto Ricci, dove Aprilia e Melfi si sono affrontate per l’ottava giornata di campionato. Alla fine entrambe le squadre raccolgono un punto, ma per come si era messa la partita a fine primo tempo, chi esce dal campo con l’amaro in bocca è certamente il Melfi.

Prime fasi della gara molto tattiche, l’Aprilia prova ad impensierire la fortissima retroguardia del Melfi (2 sole reti incassate in 7 giornate) con tiri da fuori, ma la mira non è precisa e i palloni sorvolano tutti la traversa della porta difesa da Giordano, oppure finiscono a lato di poco. I minuti passano e l’impressione è quella che prima o poi l’Aprilia possa riuscire a segnare, perché il Melfi non riesce a presentarsi molte volte nella metà campo avversaria e i pontini invece mantengono l’iniziativa, pur non essendo mai molto pericolosi. Al 36′ però, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il Melfi passa in vantaggio: Ricciardo colpisce di testa, la palla carambola su un difensore e s’impenna, Ragni che si era tuffato dall’altra parte prova con uno scatto a salvare ma può solo raccogliere la palla dal fondo della rete. L’Aprilia vacilla e quattro minuti dopo capitola, quando Neglia in area controlla un pallone, resiste all’intervento di Ragni e deposita il 2-0 a porta sguarnita. Un minuto prima i biancoazzurri protestavano per un possibile penalty, in seguito ad un contatto in area con il portiere in uscita. L’Aprilia è in bambola, su un’azione di contropiede viene fischiata una punizione, sugli sviluppi della quale, dopo un buon controllo in area, viene servito Cardore che dal limite dell’area lascia partire un diagonale non potente ma preciso, che si insacca alle spalle di Ragni. Siamo al 43′ e il Melfi conduce per 3-0 ad Aprilia. Il primo tempo si conclude tra i fischi.

Nella ripresa l’Aprilia sa che deve reagire, mentre il Melfi può amministrare senza sforzi. L’impegno c’è, e nel giro di quattro minuti l’undici di Ferazzoli costruisce un paio di palle goal, senza produrre effetti. Al 50′ viene assegnato un rigore all’Aprilia per atterramento di Barbuti in area: è lo stesso attaccante a battere, e lo fa malissimo, centrale e basso, ma per lo meno è pronto sulla ribattuta ed accorcia le distanze. Continua il forcing pontino, al 54′ perentoria azione di D’Anna, che si insinua nell’area di rigore in mezzo a tre avversari, raggiunge la linea di fondo e riconquista palla, la mette al centro per Montella che di prima colpisce in modo preciso sul secondo palo, è 2-3 e mancano ancora 35 minuti alla fine del match. Il Melfi si riorganizza e la partita torna ad essere combattuta ed equilibrata; due tiri alti di pochissimo per l’Aprilia e un colpo di testa respinto con i pugni e bloccato in due tempi da Ragni sono il preludio al pareggio che arriva su un’imbeccata da fuori area che trova pronto Barbuti, il quale con un colpo di testa a pallonetto batte Giordano un pò fuori dai pali. A 10 minuti dalla fine, l’Aprilia trova un insperato pareggio. Sembra che la sfortuna voglia metterci del suo a tre minuti dalla fine, quando su un’altra azione di mischia un tentativo della difesa pontina per liberare l’area finisce letteralmente addosso al corpo di Cuomo, e la palla finisce in rete. Con le ultime energie rimaste, l’Aprilia si riversa in avanti. Sugli sviluppi calcio di punizione, al minuto 89, un colpo di testa di un centrocampista biancoazzurro va a sbattere sulla parte bassa della traversa a portiere battuto, e Barbuti schiaccia in rete di testa il pallone rimasto vagante, è 4-4! Ovazione per Barbuti sostituito da Iannascoli, che in due minuti riesce a trovare il modo di farsi espellere per proteste. Finisce così la centesima partita ufficiale per l’Aprilia in campo professionistico, con un pirotecnico pareggio per 4-4.

Con questo punto, l’Aprilia arriva a quota 12, mentre per il Melfi i punti diventano 13. Curioso come in un tempo la difesa meno battuta del campionato prenda quattro reti; altrettanto preoccupante constatare che l’Aprilia dopo 8 turni ha la peggior difesa del campionato, insieme al fanalino di coda Arzanese. I pontini sono al secondo posto nella classifica dei migliori attacchi, con 13 reti siglate (primo è il Teramo con 15). In classifica ora gli uomini di Ferazzoli sono sesti, superati dalla Casertana, prossimo avversario in una trasferta molto impegnativa; prima però arriva il lanciatissimo Frosinone, che ha distrutto il Pontedera con un secco 5-0 e ha conquistato la vetta della Prima Divisione. Per il Melfi invece quarto posto preservato, anche se vetta più distante con le vittorie di Cosenza e Teramo. Domenica prossima sarà proprio il lanciatissimo Teramo, ancora imbattuto, a fare visita al Melfi in Basilicata.

TABELLINO

APRILIA: Ragni; Corsi, Marino, Impagliazzo, Cafiero; Marfisi (46′ Petagine), Amadio, Mazzarani; Montella, Barbuti (91’ Iannascoli), D’Anna (61’ Ferrara).
A disp: Caruso, Casantini, Fabiani, Rante. All: Ferazzoli

MELFI: Giordano; Montenegro, Esposito (73’ Annoni), Dermaku, Pinna; Rinaldi, Cuomo, Cardore (89′ Russo), Neglia; Ricciardo (84’ Muro), Tortori. A disp: Perina, Cruz Pereira, Arzeo, Marotta. All.: Bitetto

ARBITRO: Greco di Lecce

ASSISTENTI: Muto di Torre Annunziata e Pagnotta di Nocera Inferiore

MARCATORI: 36′ Ricciardo (M), 40′ Neglia (M), 43′ Cardore (M), 50′ Barbuti (A), 54′ Montella (A), 80′ Barbuti (A), 87′ Cuomo (M), 89′ Barbuti (A)
Al 50′ Barbuti sbaglia un rigore e segna sulla ribattuta

AMMONITI: Impagliazzo (A), Cafiero (A), Iannascoli (A); Dermaku (M), Montenegro (M), Pinna (M).

ESPULSI: al 92′ Iannascoli (A) per proteste e l’allenatore dei portieri del Melfi Visconti per proteste.

ANGOLI: 3 Aprilia, 4 Melfi

RECUPERO: 1′ pt – 4′ st.

Annunci

Un pensiero su “Aprilia – Melfi: 4-4

  1. Pingback: Venticinquesima giornata: Melfi – Aprilia | Aprilia Calcio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...