Aprilia – Aversa Normanna: 3-1

Aprilia-AversaNormanna highlights
(Clicca sull’immagine per accedere al video – Fonte: Sportube.tv)

Finalmente si interrompe la serie di sconfitte consecutive, l’Aprilia di Ferazzoli muove la classifica con una vittoria liberatoria sul proprio campo, ai danni dell’Aversa Normanna di Nello Di Costanzo. C’è voluto lo schiaffo per accendere i biancoazzurri, è stato necessario passare un quarto d’ora in sedicesima posizione per potersi risvegliare, ma alla fine della partita arriva una boccata d’ossigeno importantissima.

Privi di Montella squalificato, e di un’infermeria ancora piena, i pontini provano subito a partire forte con D’Anna, che nel giro di 10 minuti confeziona due palle goal neutralizzate dal portiere ospite D’Agostino. Dopo la sfuriata iniziale l’intensità della gara cala, e le due squadre si annullano a vicenda. Al 27′ Di Vicino su punizione trova pronto Caruso in una parata non difficile. Lo spettacolo latita e succede davvero poco fino a poco prima dell’intervallo, quando Orlando costringe il portiere apriliano Caruso a deviare in corner. Passa un minuto e l’Aprilia reclama un calcio di rigore per un fallo su Barbuti, ma l’arbitro non è di questo avviso, nonostante le proteste dei pontini. Non succede più nulla fino al fischio finale, le due squadre vanno al riposo sul risultato di 0-0.

La ripresa comincia nel peggiore dei modi per l’undici di Ferazzoli: su azione di calcio d’angolo, schema dell’Aversa Normanna, invece di buttare la palla nella mischia, un passaggio indietro al limite dell’area, sul quale arriva Suarino, che lascia partire un tiro secco rasoterra. Tante gambe nell’area, ma nessuna tocca, e il portiere Caruso non riesce ad intervenire, così l’Aversa Normanna passa in vantaggio e pregusta una terza posizione in solitaria, mentre l’Aprilia si accomoda in sedicesima posizione. Amadio cerca la reazione un minuto dopo la rete avversaria, ma non è sufficientemente pericoloso. Al 56′ l’Aversa potrebbe addirittura raddoppiare, ma Caruso è bravo a respingere in calcio d’angolo la conclusione di Orlando. Ferrara, subentrato a Frigerio, impegna severamente al 66′ D’Agostino, il quale è costretto a rispondere di piede al suo destro ravvicinato. Al 71′ una clamorosa ingenuità di Djibo, che commette un fallo di mano plateale, troppo evidente per non essere sanzionato con il rigore e l’espulsione diretta. Sul dischetto si presenta Ferrari, che non sbaglia e riporta l’Aprilia in parità. Siamo al 73′ e l’Aprilia ora ci crede, ha la superiorità numerica e l’inerzia della partita dalla sua parte. L’Aversa è frastornata e tre minuti dopo è ancora Ferrari a sfruttare di testa un cross di Mazzarani, spizzando il pallone verso il palo lontano e trovando il goal del sorpasso. Palla al centro e l’Aversa Normanna confeziona un’azione fulminante, in sei secondi si presenta Balzano in area di rigore ma fortunatamente per i pontini, il suo tiro termina a lato. Al minuto 83 Barbuti, lanciato ottimamente da Amadio, difende la palla dal contrasto con Nocerino, entra in area e batte D’Agostino in uscita, sigillando definitivamente la vittoria dell’Aprilia. Da qui in poi non succede più nulla, nonostante i sei minuti di recupero accordati dal direttore di gara.

L’Aprilia torna a vincere, non accadeva dal 2-1 inflitto al Gavorrano, era la sesta giornata. Ora i punti per l’Aprilia sono 15, dei quali 13 sono stati ottenuti al “Quinto Ricci”. In classifica l’Aprilia sale in undicesima posizione, in zona playout, a quattro lunghezze dall’ottavo posto, ma a sole tre dal sedicesimo. L’Aversa Normanna rimane a quota 19, risucchiata dal gruppone in sesta posizione. In testa torna il Cosenza, vittorioso 3-0 sul campo del Gavorrano; da segnalare che Vigor Lamezia-Teramo non si è giocata per le condizioni pessime del campo lametino, che due settimane fa era già indegno, ma non sufficientemente da impedire di disputare la partita con l’Aprilia. Per i pontini si torna in trasferta, sul campo del Castel Rigone, battuto 2-1 a Foggia, per cercare di ottenere finalmente anche qualche punto lontano da casa. L’Aversa Normanna invece ospiterà il Martina Franca, vittorioso a Sorrento per 1-0 sul finale. La partita tra Castel Rigone ed Aprilia sarà disputata sabato 30 novembre alle 14:30.

TABELLINO

APRILIA: Caruso, Cafiero, Frigerio (54’ Ferrara), Amadio, Corsi, Del Duca, Rante, Mazzarani, Ferrari (84’ Iannascoli), D’Anna (80’ Marfisi), Barbuti. A disp: Ragni, Cioe’, Casantini, Petagine. All.: Ferazzoli

AVERSA NORMANNA: D’Agostino, Nocerino, Djibo, Suarino, Porcaro, Prevete, Del Prete, De Rosa (60’ Di Girolamo), Galizia, Di Vicino (65’ Vicentin), Orlando (72’ Balzano). A disp: Salese, Gatto, Villanova, Varsi. All.: Di Costanzo

ARBITRO: Pillitteri di Palermo

ASSISTENTI: Menicacci di Viterbo e Marcolin di Schio

MARCATORI: 46′ Suarino (AV), 73′ Ferrari (rig) (AP), 76′ Ferrari (AP), 83′ Barbuti (AP)

AMMONITI: Nocerino (AV), Del Duca (AP), Cafiero (AP), Mazzarani (AP), D’Anna (AP).

ESPULSO: Djibo (AV) al 71′ per fallo di mano in area

ANGOLI: Aprilia 0, Aversa Normanna 4

RECUPERO: 1′ pt, 6′ st

Annunci

Un pensiero su “Aprilia – Aversa Normanna: 3-1

  1. Pingback: Trentesima giornata: Aversa Normanna – Aprilia | Aprilia Calcio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...