Il 2013 dell’Aprilia

Aprilia

Con il pareggio interno contro l’Arzanese si è concluso l’anno solare 2013 per l’Aprilia. Quest’anno verrà ricordato come l’anno dei quattro allenatori diversi; infatti da gennaio a dicembre si sono avvicendati alla guida della formazione pontina tutti e quattro gli allenatori che finora l’Aprilia ha avuto dalla promozione in Lega Pro.
Ripercorriamo velocemente i dodici mesi dei biancoazzurri.

GENNAIO: Con Vivarini alla guida, vittoria il 6 ad Arzano per 2-1 e secondo posto dietro la Salernitana, poi un filotto di sconfitte, in casa contro il Foligno per 0-2 e a L’Aquila per 1-0. Al 93′ la beffa di Vicari in casa per lo 0-1 contro l’Hinterreggio, che relega i biancoazzurri al quinto posto, in caduta libera.

FEBBRAIO: Pareggio interno con il Borgo a Buggiano per 0-0 e sconfitta fatale a Vivarini per 3-1 in casa del Campobasso. Arriva sulla panchina dell’Aprilia Paolo Favaretto, e il 24 Febbraio l’esordio in casa contro il Fondi fanalino di coda: è solo 1-1, per di più in rimonta, al minuto 85, con Calderini.

MARZO: Con Favaretto alla guida, l’Aprilia sbanca Teramo grazie ad un 1-0 su autorete, e poi torna a fare bottino pieno al “Quinto Ricci” contro la Vigor Lamezia (1-0, rete decisiva di Gomes). Sembra che l’Aprilia abbia ritrovato la spinta, infatti arriva un bel 2-1 in casa del Poggibonsi, prima del pareggio interno per 1-1 contro la Salernitana, con Lotito in tribuna, ospite del presidente Lazzarini.

APRILE: Insidiosa trasferta di Pontedera, ma l’Aprilia non si fa superare e finisce 1-1. Poi vittoria per 2-1 in Puglia, contro il Martina Franca e terzo posto in classifica. Si torna a vincere in casa con un 2-0 sul Melfi, per poi incontrare la prima sconfitta di Favaretto alla guida dell’Aprilia, 1-2 in casa di un Gavorrano in lotta per non retrocedere.

MAGGIO: Pareggio senza reti e senza emozioni quello tra Aprilia e Chieti, il 4 Maggio (match attualmente sotto inchiesta insieme a molti altri di categorie superiori nell’ultimo filone del calcio scommesse). La regular season si conclude con la goleada per 5-1 in casa della retrocessa Aversa Normanna. L’Aprilia chiude il campionato in terza posizione ed accede ai playoff, dove incontra il Teramo. La gara di andata in Abruzzo si conclude con il risultato di 1-1.

GIUGNO: Il 2 si gioca il ritorno della semifinale playoff, per l’Aprilia è una giornata amarissima. Al minuto 83 Iazzetta regala lo 0-1 al Teramo, in una partita giocata troppo difensivamente prima del goal teramano e troppo frettolosamente dopo. Teramo accede alla finale playoff ma si deve arrendere davanti all’Aquila. Per quanto riguarda la guida tecnica, le strade di Aprilia e Paolo Favaretto si separano così, dopo la bruciante sconfitta nei playoff.

AGOSTO: La panchina è affidata a Giuseppe Ferazzoli, e nel mese di Agosto, oltre alle amichevoli precampionato, c’è la Coppa Italia Lega Pro. Aprilia seconda nel gironcino eliminatorio, con la vittoria per 1-0 sull’Aversa Normanna e la sconfitta per 2-1 sul campo della Torres, vincitrice del girone. Aprilia che comunque accede al turno successivo, essendo tra le migliori seconde nei 14 gironi complessivi.

SETTEMBRE: Comincia il campionato 2013-14 con Ferazzoli alla guida, e le prime giornate non sono affatto negative. Pareggio esterno a Foggia per 1-1, vittoria in casa contro il Sorrento per 2-1, poi la pesante sconfitta contro il Martina Franca per 3-0. Si torna al “Quinto Ricci” e l’Aprilia batte per la prima volta il Chieti, 1-0 il finale. Nell’ultima partita di Settembre, Montella al 94′ regala il 2-2 in casa del Messina; l’Aprilia è quinto in classifica, quest’anno conta essere tra i primi otto.

OTTOBRE: Il mese si apre con la vittoria in Coppa Italia Lega Pro sull’Aquila (categoria superiore) per 2-1, e poi con lo stesso risultato la vittoria in campionato sul Gavorrano. Segue una partita persa a Poggibonsi per 2-1, con due rigori per il Poggibonsi e molte polemiche nella settimana successiva. In casa arriva il pirotecnico 4-4 contro il Melfi, prima dell’eliminazione dalla Coppa Italia Lega Pro, al Secondo Turno, 0-1 in casa contro il Frosinone, per mano di una sfortunata autorete. Il mese si chiude con la sciagurata trasferta di Caserta, persa 4-1.

NOVEMBRE: Prima sconfitta interna in campionato per l’Aprilia, 1-2 contro l’Ischia Isolaverde, e oltretutto dopo essere andati in vantaggio con un rigore di Montella. Poi due sconfitte ancora, in trasferta, per 4-1 a Lamezia e per 3-1 a Teramo. Un pizzico di ossigeno per la vittoria 3-1 contro l’Aversa Normanna, anche qui dopo essere andati in svantaggio. Il mese di novembre si chiude con un Aprilia undicesimo, in piena zona playout.

DICEMBRE: L’avventura di Ferazzoli si chiude il 1° dicembre in casa del Castel Rigone, 4-1 il risultato finale, e per l’Aprilia peggior difesa del campionato. Cambio di allenatore deciso dalla dirigenza, arriva Silvio Paolucci, e quale esordio migliore se non una vittoria contro la prima della classe, 1-0 al Cosenza (Corsi al minuto 88). Poi un pareggio esterno in casa del Tuttocuoio, agguantato come a Messina da Montella al 93′. L’ultima partita dell’anno è per l’appunto il pareggio interno contro l’Arzanese ultima in classifica, forse due punti buttati, ma il tempo per recuperare c’è. L’Aprilia chiude il 2013 a 20 punti, in tredicesima posizione, al momento sarebbe fuori dalla Serie C del prossimo anno, ma la zona playout è solo a un punto, e l’ottavo posto è a quattro punti di distanza. La permanenza in categoria è possibile.

Sperando in un 2014 ricco di soddisfazioni per l’Aprilia, auguri a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...