Aprilia – Vigor Lamezia: 1-2

Aprilia-Vigor Lamezia highlights
(Clicca sull’immagine per accedere al video – Fonte: Sportube.tv)

Per chi ancora avesse nutrito speranze, il messaggio è chiaro, urlato come meglio non si potrebbe: l’Aprilia è pronta a scendere in serie D.

I frutti della “cura Ferazzoli” si vedono: era dalla quattordicesima giornata che l’Aprilia non si ritrovava sotto di due reti, da quel Castel Rigone-Aprilia che costò la panchina al tecnico romano. A distanza di sole due partite sono tornate la sbadataggine, la leggerezza difensiva, la paura di sbagliare, insomma, la peggior difesa del campionato ha dato anche in questa occasione il peggio di sé. Sono bastati 10 minuti per spianare la strada alla Vigor Lamezia, che ha approfittato di un retropassaggio da cani di Agresta, che di testa ha appoggiato non a Pane, ma a Zampaglione: un ottimo assist se non fosse che Zampaglione era l’avversario di turno. Una prestazione molle nel primo tempo, nervosa e affrettata nella ripresa. Un dato deve preoccupare: anche oggi in 11 contro 10 per più di 50 minuti non abbiamo approfittato della superiorità numerica, 11 dei nostri non fanno 10 degli altri, chiunque giochi contro di noi.

Questa è la decima sconfitta interna in campionato da quando l’Aprilia milita in Lega Pro, e il goal del momentaneo 0-2 è stato il goal numero 50 incassato al “Quinto Ricci” in gare di campionato.

La partita comincia con l’Aprilia che prova a recitare un ruolo attivo, ma al 5′ Barbuti viene fermato per fuorigioco. Al 10′ come detto, colossale, gigantesca leggerezza di Agresta (non è un attacco a lui, sia chiaro, ma al modo con cui queste “finali” vengono preparate, ci stiamo giocando la permanenza in serie C e giochiamo come se fosse un’amichevole estiva e non può andare bene) che serve Zampaglione. Quest’ultimo ringrazia e trafigge Pane in uscita: 0-1 e palla al centro. L’Aprilia prova a reagire al 15′ con un tiro di Barbuti ribattuto in area, la palla finisce a Tortolano che svirgola non prendendo nemmeno la palla. A proposito: Tortolano ha cominciato a giocare con l’Aprilia o indossa solo la maglia durante quei 90 minuti? Il suo apporto è quasi nullo, e ormai sono due mesi che lo vediamo passeggiare in campo ed essere pericoloso solo nel tirare punizioni, di fatto giochiamo in 10. La partita si innervosisce per una serie di falli e di interventi duri, tanto che, poco dopo un colpo di testa di Marchetti terminato a lato, la Vigor Lamezia rimane in 10 uomini per l’espulsione di Rondinelli (doppia ammonizione). Corsetti al 41′ trova il palo interno, poi la palla percorre tutta la linea di porta ed esce. Certo la fortuna non aiuta l’Aprilia.. Due minuti dopo, su calcio d’angolo, zuccata di Zampaglione per lo 0-2 con cui il primo tempo si chiude.

Con l’uomo in più, l’Aprilia gioca il secondo tempo in attacco, ma le idee sono poche e confuse. Al 51′ Tortolano servito da D’Anna batte a rete ma Piacenti devia in angolo. Al 54′ su punizione Tortolano trova Orchi che anticipa tutti e insacca la rete dell’1-2. Con 36 minuti più recupero ci si può lecitamente aspettare una rimonta, vista la classifica precaria. Un minuto dopo Vigor Lamezia vicina all’1-3, ma è bravo Marino in chiusura su Del Sante. D’Anna trova ancora Piacenti pronto, e poi al 66′ episodio contestatissimo dall’Aprilia: Montella trattenuto in area cade, ma l’arbitro lascia continuare. Lo stesso Montella al 70′ tira fuori dopo aver dialogato con D’Anna. I ripetuti attacchi inconcludenti dell’Aprilia però lasciano la retroguardia scoperta, e Scarsella prova al minuto 83 a colpire di ripartenza, ma la mira non è precisa. Salvataggio sulla linea su un tiro di Lisi a 5 minuti dal termine, poi la partita sfuma, tra rabbia accumulata e altri falli; Austoni raggiunge Rondinelli per proteste e la partita si chiude in 10 contro 10, dopo 4 minuti di recupero. L’Aprilia è battuta.

Quattro punti dalla zona playout, la matematica non ci condanna, ma la sensazione è che società e squadra si siano arrese. Mancano sei partite, quindi 18 punti in palio, e l’ottavo posto è a 9 lunghezze. Durante la partita l’Aprilia ha provato anche l’ebbrezza di ritrovarsi diciassettesima in classifica a soli due punti dal Gavorrano ultimo. Se ci si impegna ancora un pò, l’ultimo posto non è così un miraggio, per chiudere in bellezza quest’anno disastroso. La Vigor Lamezia ospiterà domenica prossima l’Aversa Normanna, che ha impattato con l’Arzanese per 1-1. Domenica prossima, sempre al “Quinto Ricci”, arriva il Teramo di Vincenzo Vivarini, battuto in casa dal Sorrento per 1-0 e terzo in classifica; per la partita con la Vigor Lamezia la società ha abbassato i prezzi dei biglietti, per cercare di riempire gli spalti. La domanda sorge spontanea: per vedere cosa??

La classifica ora è di nuovo guidata dal Cosenza, vittorioso sul Poggibonsi (altra squadra che deve aver tirato i remi in barca, vista la catena di risultati negativi); la Casertana non va oltre l’1-1 a Foggia; il Messina distrugge il Gavorrano 4-2, e il Chieti cede in casa del Tuttocuoio per 2-1.

TABELLINO

APRILIA: Pane, Orchi, Agresta (46’ Lisi), Rante, Agius, Marino, Corsetti (46’ D’Anna), Mazzarani, Barbuti, Montella, Tortolano (69’ Austoni). A disp. Caruso, Del Duca, Mbodj, Iannascoli. All. Ferazzoli

VIGOR LAMEZIA: Piacenti, Rondinelli, Malerba (79’ Romano), Mangiapane, Marchetti, Gattari, Zampaglione, Meucci, Del Sante (63’ Tozzi), Longoni (74’ D’Amico), Scarsella. A disp. Bibba, Strumbo, Rapisarda, Rossini. All. Costantino

ARBITRO: Bellotti di Verona

ASSISTENTI: Scatragli e Pancioni di Arezzo

MARCATORI: 10’ Zampaglione (V), 43’ Zampaglione (V), 54′ Orchi (A)

AMMONITI: Rondinelli (V), Piacenti (V), Scarsella (V), Montella (A), Agius (A), Mangiapane (V), Tozzi (V), Barbuti (A).

ESPULSI: Rondinelli (V) al 37′ per doppia ammonizione, al 92′ Austoni (A) per proteste.

ANGOLI: Aprilia 7, Vigor Lamezia 4

RECUPERO: 1′ pt, 4′ st

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...