Aprilia – Tuttocuoio: 0-0

Aprilia-Tuttocuoio highlights
(Clicca sull’immagine per accedere al video – Fonte: sportube.tv)

Tra Aprilia e Tuttocuoio vince la paura, e ciò che viene fuori è un pareggio che non serve realmente a nessuna delle due squadre e che anzi ne complica i piani in ottica salvezza, visti i risultati delle avversarie. Al “Quinto Ricci”, sotto una pioggia non forte ma continua dal ventesimo in poi, l’undici di Ferazzoli gioca una partita poco convinta contro una squadra che provava a colpire di rimessa. Nessuna delle due si è sbottonata più di tanto e il risultato è rimasto inchiodato sullo 0-0. Se questo doveva essere il saluto al pubblico di casa, accorso numeroso per sostenere i pontini, è stato mesto e deludente.

Le occasioni durante tutto l’arco della gara sono state poche da entrambe le parti. Al 4′ punizione di Tortolano alta sopra la traversa. Sette minuti dopo, è il Tuttocuoio a provare con Colombo da fuori area, senza precisione. L’Aprilia attende per larghi tratti la costruzione di gioco da parte dei toscani, pressando poco o nulla, ma il Tuttocuoio non ha molta voglia di scoprirsi, e si affida a lanci lunghi alla ricerca delle sponde di Nicola Ferrari, l’ex di turno, ben marcato dai difensori apriliani. Al 18′ Corsetti si incunea tra due difensori e prova un tiro che viene rimpallato dalla retroguardia neroverde. Al 23′, su cross di Arvia, Ferrari arriva sul pallone di testa ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Un minuto dopo i due si scambiano il favore ed è Arvia a tirare, ma Pane blocca. L’ultima azione del primo tempo è ancora sui piedi di Corsetti, servito da Tortolano, ma Balde respinge; sostanzialmente il portiere del Tuttocuoio va negli spogliatoi senza mai essersi sporcato le mani. Decisamente poco quanto prodotto dall’Aprilia fin qui, con D’Anna e Montella mai in partita.

La ripresa comincia, complice la pioggia, con ritmi ancora più compassati, e il primo spunto degno di nota è di marca toscana, al 61′, con Ferrari, ma Pane respinge con i pugni. Cinque minuti dopo l’immancabile episodio in area avversaria, un presunto mani di Colombo, con proteste veementi di giocatori e panchina. Come al solito, a rimetterci è Ermanno Rosina, non fa a tempo a rientrare in panchina dalla squalifica precedente che viene subito ricacciato fuori. Così come con il Castel Rigone, Ferazzoli ha anche provato la mossa Barbuti centrale al posto di D’Anna e Montella scalato a destra. L’unica palla goal per l’Aprilia, al 79′, capita proprio a Barbuti, che imbeccato da Tortolano, al centro dell’area, calcia verso il palo lontano, ma la palla esce non lontana dalla traversa della porta difesa da Bacci. Alvini sostituisce tra gli altri anche Ferrari; nel momento della sua uscita dal campo, sentiti applausi da parte della tifoseria apriliana, ai quali Ferrari risponde cordialmente. A 3 minuti dal termine è Zane con un tiro secco ad impegnare seriamente Pane, parata perfetta la sua, che salva il risultato. Quattro minuti di recupero, durante i quali il Tuttocuoio trova la rete, ma in posizione di fuorigioco. Per proteste viene espulso direttamente Cherillo, ma tra una perdita di tempo e l’altra, i quattro minuti passano e la partita termina.

Con questo pareggio, l’Aprilia chiude a 33 il computo dei punti conquistati in casa, computo che la pone in prima posizione insieme alla Casertana. Solo il Cosenza, battendo il Teramo all’ultima giornata, può arrivare a 34. Primi in casa, già, cammino ottimo.. ma come mai rischiamo di andare in D? Situazione difficilissima ora per l’Aprilia, che è attesa da una agguerritissima Arzanese, spacciata a metà campionato e ora invece in piena corsa per la salvezza. La Vigor Lamezia strappa l’ultimo pass diretto per la Lega Pro Unica, vincendo 2-1 in casa del Castel Rigone, retrocesso matematicamente, e penultimo in classifica, scavalcato dal Poggibonsi. Diventa fondamentale fare punteggio pieno ad Arzano, altrimenti anche un pareggio potrebbe non bastare, ma la situazione è talmente ingarbugliata che a certe condizioni anche la sconfitta potrebbe essere sufficiente. Riassumendo, se l’Aprilia vince saranno playout, mentre se non vince, sono alte le probabilità che questo 0-0 scialbo e svogliato sia l’ultima partita professionistica dell’Aprilia al “Quinto Ricci”.

TABELLINO

APRILIA: Pane, Cafiero, Mazzarani, Marino, Agius, Orchi, D’Anna (60’ Barbuti), Rante (73’ Del Duca), Montella, Corsetti, Tortolano (80’ Lisi). A disp. Caruso, Melis, Di Lollo, Ferrara. All. Ferazzoli

TUTTOCUOIO: Bacci, Arvia, Cacelli, Balde, Colombini, Falivena, Pane (76’ Di Giuseppe), Salzano, Ferrari (84’ Cherillo), Colombo, Rosati (53’ Zane). A disp. Morandi, Colombini, Cardarelli, Catanese. All. Alvini

ARBITRO: Albertini di Ascoli Piceno

ASSISTENTI: Muto e Annunziata di Torre Annunziata

AMMONITI: Balde (T), Corsetti (A).

ESPULSO: 93’ Cherillo (T) espulsione diretta per proteste

ANGOLI: Aprilia 4, Tuttocuoio 4

RECUPERO: 1′ pt, 4′ st

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...