Aprilia – Arzachena: 0-4

Giornata da dimenticare per i ragazzi di Fattori, che segna pesantemente il cammino stentato delle ultime settimane e che avrà delle ripercussioni a livello di assenze nella prossima giornata. Davanti al proprio pubblico l’Aprilia crolla sotto i colpi dell’Arzachena e di un arbitro che ha colto l’occasione per mettersi in mostra in modo negativo. Nonostante tutto non si può recriminare a livello di gioco, l’Aprilia non è praticamente mai stata in partita e si è dovuta inchinare davanti alla voglia e all’aggressività dei sardi, che hanno picchiato duro sin dall’inizio e nel complesso meritato la vittoria, anche se larga.

Che le cose non sarebbero andate bene lo diceva il piglio dei giocatori dai primissimi minuti. Tuttavia la prima azione di rilievo la mette in campo l’Aprilia, con un bel colpo di testa di Cioé servito da Toto, ma il portiere ospite è più che pronto. Al 17′ va vicina al goal la squadra sarda con un bellissimo tiro di Manzini, che finisce di pochissimo alto. Passano due minuti e grazie ad un’involata dell’attacco biancoverde, precisamente con Cicino, la squadra ospite ottiene un rigore per atterramento dell’attaccante ad opera del portiere Caruso che viene ammonito nell’occasione. Lo stesso Cicino batte il penalty, spiazzando Caruso e portando in vantaggio l’Arzachena. Stesso copione a distanza di 10 minuti, questo molto meno evidente. La dinamica è la stessa, stavolta al posto di Cicino c’è Milia a subire fallo: secondo giallo a Caruso ed Aprilia in 10. Entra Casciotti e neutralizza il rigore, ma non la ribattuta dello stesso Cicino. La partita non ha già più nulla da dire, l’Arzachena amministra, e il primo tempo finisce 2-0 per i sardi, con l’Aprilia in 10 contro 11.

Il secondo tempo comincia con un’altra rete, al 49′ sempre di Cicino, molto abile a sfruttare uno svarione difensivo da calcio d’angolo e ad insaccare da pochi metri. L’Arzachena gioca a più riprese, e l’Aprilia è come un pugile intontito. Al 67′ doppia occasione per i biancoverdi, prima Spano e poi Rossi impegnano severamente Casciotti, ma il risultato non cambia. Al 69′ Fabiani e Cioé confezionano con una bell’azione un passaggio smarcante per Roversi che da pochissimi metri sbaglia il colpo dell’1-3. Non succede più nulla fino al 90′ quando Spano deve ancora fare i conti con Casciotti. Al 92′ arriva il poker dell’Arzachena, con un pregevole destro di Bonacquisti. Nel finale espulso anche Fabiani, l’Aprilia finisce in 9, e con Sossai ammonito e già diffidato, saranno sicuramente almeno 3 gli assenti domenica prossima. Finisce 0-4.

Ormai il contatto con le prime si è definitivamente perso, Lupa Castelli Romani e Viterbese Castrense faranno il loro campionato a sé. Anche l’Ostia Mare si è inceppata, perdendo in casa contro il Sora, che supera i biancoazzurri di Fattori, ma resta vicino causa penalizzazione di un punto. L’Arzachena raggiunge l’Aprilia a quota 22, e il San Cesareo corre verso il terzo posto. Domenica prossima sfida in casa del Selargius di Zeman figlio, fermato sul 2-2 dall’Anziolavinio. Per l’Arzachena derby sardo in casa contro la Nuorese.

TABELLINO

APRILIA: Caruso, Montella, toto, Maola (76′ Tozzi), Crepaldi (31′ Casciotti), Sossai, Cioè, Fabiani, Roversi, Pagliaroli, Rapone (50′ Schiumarini). A disp. D’Ambrosio, Mattoccia, Giangrande, Trincia, Areni, Mele. All. Fattori.

ARZACHENA: Ruzittu, Atzei, Dedola, Bonacquisti, Busatto, Rossi, Spano, Manzini (80′ Del Rio), Cicino, Giordano (66′ Spina), Milia (64′ Fideli). A disp. Raso, Scioppa, Masala, Dieye, Gueli. All. Giorico.

ARBITRO: Acanfora di Castellammare di Stabia.

ASSISTENTI: Esposito di Caserta, Manco di Caserta.

MARCATORI: 19′ Cicino (rig), 31′ Cicino, 49′ Cicino, 92′ Bonacquisti

AMMONITI: Montella (APR), Toto (APR), Sossai (APR), Milia (ARZ), Giordano (ARZ), Bonacquisti (ARZ)

ESPULSI: al 30′ Caruso (APR) per doppia ammonizione, al 92′ Fabiani (APR) per gioco violento

ANGOLI: Aprilia 4, Arzachena 4

RECUPERO: 5′ pt, 4′ st

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...