Selargius – Aprilia: 5-2

Il giocattolo perfetto messo in piedi da Fattori nelle prime giornate di campionato si è rotto. I numeri nelle ultime 5 giornate sono impietosi, 1 solo punto raccolto (0-0 in casa contro il San Cesareo, in una gara in cui l’unico pensiero è stato non prenderle), e 4 sonanti sconfitte, per un totale di 4 reti fatte e ben 16 subite. Una media che ricorda il periodo di Ferazzoli prima dell’esonero la scorsa stagione, periodo dal quale l’Aprilia non si è mai ripresa del tutto, tanto da retrocedere a fine stagione.

Contro il Selargius di Karel Zeman la partita comincia anche bene, visto che a segnare per primi sono stati i biancoazzurri con Roversi. L’attaccante pontino al 12′ è stato lesto a sfruttare la respinta del portiere locale Forzati sulla punizione calciata da Esposito. Ma passano circa 10 minuti e l’ennesima frittata difensiva consente a Cardia di scappare in area di rigore, Esposito lo falcia e l’arbitro concede il penalty. Non si contano più oramai i rigori contro l’Aprilia, è un’abitudine di cui la difesa di Fattori non riesce proprio a liberarsi. Mannoni per il Selargius si incarica della battuta e spiazza Casciotti per l’1-1. Da segnalare che nell’azione precedente era stato proprio l’Aprilia a reclamare un rigore per un presunto fallo su Pagliaroli, ma l’arbitro ha preferito lasciar correre. L’Aprilia accusa il colpo e al 29′ capitola: Chelo da fuori area trafigge con un bel tiro il portiere ospite. Ancora Chelo al 35′ davanti a Casciotti ma il portiere è bravo a mettere in corner. Nulla può però sugli sviluppi dello stesso calcio d’angolo, proprio Chelo lo batte ancora. E’ 3-1. L’Aprilia è sparita dal campo. Il primo tempo si conclude così.

Il secondo tempo parte con lo stesso piglio: il Selargius attacca in pieno stile Zeman e al 55′ passa ancora, sempre con Chelo, servito ottimamente da Sanna. I minuti passano e l’Aprilia non reagisce. Al 74′ Cardia cala il pokerissimo, dopo aver dribblato due difensori ed anticipato il portiere ospite in uscita. 5-1 e la festa è completa, e nemmeno il goal di Roversi al 79′ può scalfire l’entusiasmo dei sardi: Rapone dalla fascia crossa in mezzo e l’attaccante pontino ribadisce in rete.

Questa è l’ottava marcatura per Roversi, unica nota lieta per una squadra allo sbando, che nemmeno l’arrivo in mediana del neo acquisto Visone ha potuto rimettere in carreggiata. Servirebbe una reazione, domenica prossima contro il Budoni, ma di questi tempi anche solo non perdere sarebbe oro, ed intanto i punti dal primo posto sono diventati già 17. In un mese l’Aprilia ha dilapidato tutto quello che di buono era stato messo da parte, ed ora, nonostante il settimo posto ancora saldo, molte squadre si sono avvicinate.

TABELLINO

SELARGIUS: Forzati, Aramu, Capelli (52′ Puddu), Petagine, Piselli (74′ Danieli), Usai, Cardia, Mannoni, Chelo, Migoni (35′ Sanna), Callai. A disp. Matza, Fanunza, Lintas, Atzori, Suella. All. Zeman.

APRILIA: Casciotti, Montella, Esposito, Maola, Crepaldi, Visone (46′ Tozzi), Cioè, Schiumarini (52′ Rapone), Roversi, Pagliaroli (69′ Mele), Toto. A disp. Nasoni, Giangrande, Trincia, Marchetti. All. Fattori.

ARBITRO: Ceccon di Lovere.

ASSISTENTI: Donato di Milano, Gubitosi di Milano.

MARCATORI: 12′ Roversi (APR), 21′ Mannoni (SEL) (rig), 29′ Chelo (SEL), 35′ Chelo (SEL), 55′ Chelo (SEL), 74′ Cardia (SEL), 79′ Roversi (APR)

AMMONITI: Capelli (SEL), Forzati (SEL), Cardia (SEL), Sanna (SEL); Montella (APR), Casciotti (APR).

ANGOLI: Selargius 7, Aprilia 3

RECUPERO: 3′ pt, 3′ st

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...