Aprilia – Olbia: 3-4

Battuta d’arresto interna per l’Aprilia di Fattori che cede, non senza lottare, ad un Olbia concreto e con una buona vena offensiva. Tra due squadre che non hanno mai rinunciato a cercare la giocata d’attacco finisce con un pirotecnico 4-3 per gli ospiti. Ora per l’Aprilia la strada si fa in salita perché arrivano le partite dure, a partire da Fondi domenica prossima.

In uno stadio semivuoto, vuoi per il sabato, vuoi per le prestazioni deludenti delle ultime partite interne, la partita sale subito di tono già dalle prime battute, con l’Olbia che perviene al vantaggio al 10′ con una rete di Mbaye-Khalifa, per brevità chiamato Khali, che concretizza un cross di Mastinu. L’arbitro tuttavia annulla per posizione di fuorigioco. Il pericolo scampato non scuote l’Aprilia, che giusto una manciata di minuti dopo è costretta a raccogliere davvero la palla in fondo al sacco: siamo al 13′ quando Falasca, direttamente su punizione, sorprende il portiere Casciotti per il vantaggio sardo. L’Aprilia non ci sta e trova il goal del pari al 16′: Toto pennella un cross preciso per Roversi che non si fa pregare e segna per la sedicesima volta in questa stagione. Casciotti chiamato in causa da Mastinu al 21′, con un bel tiro da fuori area, ma il portiere apriliano si fa trovare pronto e devia in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo però Miceli riporta in vantaggio l’Olbia. Cerca la reazione immediata l’Aprilia con Visone al 24′, ma il suo tiro fa la barba al palo. La rete del 3-1 per gli ospiti è un regalo dell’Aprilia: su calcio d’angolo per i padroni di casa, la palla viene gestita malissimo e Khali parte in contropiede, da solo per metà campo contro il portiere pontino. Un gioco da ragazzi sbarazzarsene e siglare il 3-1 che sembra indirizzare definitivamente la gara. Nell’occasione viene espulso mister Biagioni dalla panchina, probabilmente per un’esultanza sopra le righe. Il primo tempo non regala altre emozioni.

La ripresa comincia con l’Aprilia alla ricerca del goal che potrebbe riaprire la gara. Siamo al minuto 49′ quando Pagliaroli viene steso in area da Miceli. Per l’arbitro ci sono le condizioni per fischiare un calcio di rigore. Si presenta sul dischetto Esposito, e l’Aprilia trova così la rete del 2-3. I pontini provano ad attaccare ma non riescono ad impensierire più di tanto la difesa dell’Olbia. I minuti passano e con il passare dei minuti la qualità della manovra dei ragazzi di Fattori degrada progressivamente. Si arriva al minuto 83 e Montella in area atterra Molino. Per l’arbitro è penalty e ammonizione per Montella. Il difensore apriliano era già ammonito e quindi l’Aprilia resta in 10. Sul dischetto si presenta lo stesso Molino, e nemmeno lui sbaglia. E’ 4-2 per l’Olbia, e con l’uomo in più sembra finita. Passano solo 2 minuti e l’Aprilia, riversata in attacco alla disperata trova una punizione da oltre 30 metri. Si incarica della battuta Esposito, e il suo tiro è un bolide che non lascia scampo al portiere ospite: è 3-4 e mancano ancora 3 minuti più recupero. Al minuto 88 però anche Esposito raggiunge Montella sotto la doccia anzitempo per doppia ammonizione. In 9 contro 11, solo la disperazione tiene in campo l’Aprilia, che ci prova al 92′ con un debole colpo di testa di Tozzi. Finisce così, 4-3 per l’Olbia.

Arriva la seconda sconfitta consecutiva per l’Aprilia, risucchiata nel gruppo di squadre che va dal quinto all’undicesimo posto. A quota 39 ora fanno compagnia all’Aprilia proprio l’Olbia, e il Fondi, prossimo avversario dei biancoazzurri, che ha pareggiato nel derby con l’Isola Liri. La prossima gara interna vedrà l’Aprilia ospitare il carro armato Lupa Castelli Romani, vittorioso per 3-0 sul campo dell’Anziolavinio, e ormai a +11 sulla Viterbese Castrense, fermata sull’1-1 dall’Astrea. Pareggiano sia San Cesareo che Ostia Mare, quindi terzo e quarto posto si allontanano solo di un punto.

TABELLINO

APRILIA: Casciotti, Montella, Sossai, Esposito, Maola (87′ Molinari), Visone (60′ Schiumarini), Crepaldi, Fabiani (75′ Tozzi), Toto, Roversi, Pagliaroli. A disp. Caruso, Chiarucci, Trincia, Marchetti, Giangrande, Mele. All. Fattori

OLBIA: Deiana, Doddo, Peana, Miceli, De Cicco, Steri, Falasca, Mastinu (75′ Malesa), Moro (85′ Mbella), Molino, Mbaye-Khalifa. A disp. Saraò, Ravot, Castellas, Mbaye-Mamadou, Taras, Negrean, Varrucciu. All. Biagioni.

ARBITRO: Miele di Nola

ASSISTENTI: Montagnani di Salerno, Caso di Nocera Inferiore

MARCATORI: 13′ Falasca (OLB), 16′ Roversi (APR), 22′ Miceli (OLB), 37′ Mbaye-Khalifa (OLB), 49′ Esposito (rig) (APR), 85′ Molino (rig) (OLB), 87′ Esposito (APR)

AMMONITI: Montella (APR), Esposito (APR), Sossai (APR), Falasca (OLB), Miceli (OLB), Moro (OLB)

ESPULSI: Montella (APR) al minuto 83 ed Esposito (APR) al minuto 88 per doppia ammonizione

ANGOLI: Aprilia 4, Olbia 3

RECUPERO: 2′ pt, 4′ st

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...