Archivio mensile:maggio 2015

Il punto su playoff e playout dopo la prima fase

Per l’Aprilia ormai i giochi sono fatti, e i ragazzi di Fattori hanno salutato i tifosi e dato appuntamento alla prossima stagione, ancora in Serie D.

Tuttavia, a campionato concluso, sono cominciate le fasi di playoff e playout, ed i primi verdetti sono già arrivati.
Per quanto riguarda i playoff, la sfida tra quarto e quinto posto, Budoni-Ostia Mare, è terminata sull’1-1 ai tempi supplementari: dopo i 90 minuti terminati sullo 0-0, al vantaggio dei laziali di Angeletti (minuto 101) risponde in modo sfortunatissimo un’autorete di Piro agli ultimi secondi, che condanna l’Ostia Mare all’eliminazione.

Budoni che poi si reca ad Olbia, per la sfida con i terzi classificati: finisce 3-1 per l’Olbia, grazie alle reti di Mastinu e Molino nel primo tempo e il 3-0 di Molino su rigore ad inizio ripresa. Serve solo alle statistiche il 3-1 di Fontanella.

L’Olbia passa dunque alla sfida con i secondi in classifica, la Viterbese Castrense. A Viterbo sono serviti i supplementari per consegnare ai gialloblu la vittoria ed il passaggio al turno successivo: 0-0 dopo i tempi regolamentari, arriva al 92′ la rete decisiva di Saraniti. Viterbese Castrense dunque ancora in gioco per la vittoria nei playoff, in attesa della sfida di domenica, in casa contro il Poggibonsi.

Lo spareggio playout invece vedeva di fronte Palestrina ed Isola Liri. La partita secca si è disputata domenica, ed ha visto i ciociari imporsi per 3-2. Due volte in vantaggio, l’Isola Liri si è fatta rimontare fino al 2-2 con cui si sono chiusi i tempi regolamentari. Di Maiorano al 34′ la rete dell’1-0 ciociara, ma Ceccarelli pareggia i conti un minuto dopo; nella ripresa Jukic e Bosi per il secondo botta e risposta. Ci deve pensare Basilico, quasi alla fine del primo tempo supplementare, a rimettere l’Isola Liri davanti e a regalare ai biancorossi un’altra stagione di serie D. Per il Palestrina cocente retrocessione, dopo un ottimo girone di ritorno; gli arancioni pagano un girone di andata disastroso.

Annunci

Aprilia – Sora: 4-0

Finisce il campionato tra gli applausi per l’Aprilia di Fattori: al “Quinto Ricci”, per l’ultima giornata di campionato, i pontini si impongono con un netto 4-0 sui ciociari del Sora; i bianconeri erano già saldamente salvi per quest’anno, quindi per loro questa è una sconfitta senza conseguenze.

I ragazzi di Fattori partono forte, ma la prima azione degna di nota arriva in prossimità del ventesimo di gioco, quando Cioè, sfruttando di testa un cross di Mele, impegna Frasca in una parata. Poi il Sora tenta la reazione, quattro minuti dopo, con Lilla, ma la palla finisce senza particolari affanni tra le braccia di Casciotti. Aprilia vicina al vantaggio al minuto 27 con Tozzi, ma Frasca respinge la conclusione da corta distanza di Tozzi. Lilla cerca ancora la rete quando mancano pochi minuti alla fine della prima frazione di gioco, ma Casciotti si deve distendere ed è costretto a compiere una difficile parate per deviare il pallone molto angolato in calcio d’angolo. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-0.

La ripresa si apre con una bella azione al 48′ del Sora: Cardazzi si spinge fin dentro l’area di rigore e spara verso la porta pontina, ma Casciotti è bravo a respingere. Al minuto 56 l’azione che rompe gli equilibri in campo: Cannariato lancia Marchetti, subentrato nella ripresa ad Areni, in area di rigore, ma il centrocampista apriliano viene falciato in area dal difensore del Sora Maccaroni. Per l’arbitro non ci sono dubbi: rigore ed espulsione. Sul dischetto si presenta Tozzi e non sbaglia, battendo Frasca spiazzandolo e portando l’Aprilia in vantaggio. I ragazzi di Fattori, con l’uomo in più, amministrano senza particolari patemi d’animo e i minuti passano senza azioni degne di nota, fino al minuto 79, quando Pagliaroli dalla fascia pennella un cross arretrato per l’accorrente Marchetti che colpisce con veemenza ed insacca alle spalle di Frasca. Il portiere ospite è protagonista un solo minuto dopo, quando dice di no ad un bel colpo di testa di Roversi. Nel giro di 5 minuti però Roversi ha l’occasione per prendersi una rivincita e la sfrutta bene, ribadendo in rete un bel cross di Mele, oggi in giornata di grazia. La ciliegina sulla torta ce la mette Pagliaroli, che nei minuti di recupero batte il portiere avversario con un pregevole pallonetto. Finisce 4-0 per l’Aprilia, che si congeda dal proprio pubblico nel migliore dei modi.

Questa vittoria, buona se non altro per le statistiche, fa chiudere il campionato all’Aprilia in undicesima posizione con 47 punti, frutto di 12 vittorie, 11 pareggi ed 11 sconfitte. 50 le reti realizzate, e 49 le reti subite, quindi differenza reti in attivo di una sola marcatura. I verdetti del Campionato di Serie D sono i seguenti:
vince il campionato la Lupa Castelli Romani; ai playoff vanno Viterbese Castrense, Olbia, Budoni e Ostia Mare; ai playout vanno Palestrina ed Isola Liri; retrocedono Selargius, Terracina ed Anziolavinio.

TABELLINO

APRILIA: Casciotti, Sossai, Trincia, Areni (49′ Marchetti), Cannariato, Esposito, Cioè (77′ Bonanni), Fabiani, Roversi, Tozzi (63′ Pagliaroli), Mele. A disp. Caruso, Giangrande, Crepaldi, Maola, Fortunato, Benvenuti. All. Fattori.

SORA: Frasca, Anastasio, Maccaroni, Simoncelli A. (57′ Blandino), Berardi, Bellucci, Cardazzi, Simoncelli M., Lilla (63′ Cestrone), De Bruno, Pagni (74′ Di Stasio). A disp. Pasini, Cataldi, Cruz. All. Buccilli.

ARBITRO: Saia di Palermo.

ASSISTENTI: Gini di Pontedera, Bocca di Lucca.

MARCATORI: 56′ Tozzi (rig), 79′ Marchetti, 85′ Roversi, 92′ Pagliaroli.

AMMONITI: Blandino (SOR).

ESPULSI: al 56′ Maccaroni (SOR) per fallo da ultimo uomo.

ANGOLI: Aprilia 4, Sora 2

RECUPERO: 0′ pt, 3′ st

Ultima giornata: i risultati

Finisce in festa il campionato dell’Aprilia. Per l’ultima di campionato, davanti al proprio pubblico, l’Aprilia si congeda con un 4-0 ai danni del Sora, maturato nel secondo tempo dopo una prima frazione di “studio”. Poi l’episodio del rigore con espulsione ha spianato la strada ai ragazzi di Fattori, che hanno dilagato: Tozzi realizza dal dischetto, poi Marchetti, Roversi e Pagliaroli nel finale calano il poker. Di seguito i risultati della trentaquattresima ed ultima giornata di campionato:

ANZIOLAVINIO – TERRACINA: 3-5 (giocata ieri)
APRILIA – SORA: 4-0
FONDI – ARZACHENA: 6-0
ISOLA LIRI – SELARGIUS: 3-1
NUORESE – VITERBESE CASTRENSE: 1-1
OLBIA – LUPA CASTELLI ROMANI: 3-1
OSTIA MARE – ASTREA: 3-1
PALESTRINA – BUDONI: 0-4
SAN CESAREO – CYNTHIA: 0-2

Clicca qui per la classifica aggiornata

Ultima giornata: Aprilia – Sora

ApriliaSora

Ultimo impegno ufficiale per l’Aprilia di Fattori. Al “Quinto Ricci”, per la trentaquattresima giornata di campionato, si presenta il Sora. Chiudere la stagione con una bella vittoria davanti ai propri tifosi è l’unico obiettivo che la squadra pontina può avere, essendo lontana la zona playoff, ed essendo matematicamente raggiunta la quota salvezza. La sfida di domenica non dà altre motivazioni, e mette di fronte due squadre che in classifica sono separate da tre soli punti, frutto della penalizzazione comminata al Sora durante la stagione. Estremo equilibrio dunque, 44 punti conquistati sul campo da entrambe, grazie ad un uguale numero di vittorie, pareggi e sconfitte, 11, distribuite durante l’anno.

Per questa partita non sarà ovviamente disponibile Toto, che essendo stato espulso a Budoni ha concluso la stagione con una giornata di anticipo. La partita è l’occasione per mettere in fila la seconda vittoria consecutiva interna in campionato, cosa che in questa stagione è accaduta solo due volte: nella prima e terza giornata, contro Astrea ed Anziolavinio, e nell’ottava e decima giornata, contro Isola Liri e Fondi. La partita vinta per 4-0 contro il Selargius è l’ultima prestazione interna dei pontini; per quanto riguarda il Sora, l’ultima vittoria risale a tre turni fa, 2-1 contro l’Ostia Mare in casa, poi sono arrivate la sconfitta a Palestrina e il pareggio a reti inviolate in casa contro l’Isola Liri. L’ultima vittoria esterna del Sora risale a 4 giornate fa, quando i ciociari si imposero per 3-1 in casa dell’Anziolavinio.

Dalla stagione 2000/01, questa sarà la prima partita tra Aprilia e Sora al “Quinto Ricci”.

Clicca qui per consultare i precedenti tra Aprilia e Sora

Il precedente dell’andata è l’unica sfida tra le due formazioni, ed è terminato in parità, con il risultato di 1-1.

Sora – Aprilia: 1-1

La partita comincerà alle 15:00, e sarà l’ultima della stagione 2014/15.

Budoni – Aprilia: 2-0

Cade a Budoni l’Aprilia di Fattori. Un 2-0 maturato nella ripresa di una partita che aveva qualche senso solo per la squadra di casa. I pontini hanno fatto la loro parte, tenendo lo 0-0 nel primo tempo soprattutto grazie alle parate di Caruso, in giornata di grazia, e poi vedendosi annullare ben tre reti, prima di subire le reti dei due bomber della squadra allenata da Cerbone.

La partita comincia con il Budoni in cerca dei punti decisivi per la corsa ai play-off. Al 13′ è Villa a cercare per primo di sbloccare il risultato ma è molto bravo Caruso ad opporsi. L’Aprilia sembra non in grado di prendere le misure alla squadra di casa, e al 21′ è ancora il Budoni ad andare molto vicino al goal, ma il bel tiro di Raimo finisce sul palo. Passano tre minuti, e si intravede una reazione dei pontini, con Schiumarini che da fuori cerca di impegnare Manis; il portiere del Budoni smanaccia in corner; poi Caruso si oppone su Villa sul capovolgimento di fronte. Il primo tempo si gioca su ritmi piuttosto alti, e si chiude con il secondo legno colpito dal Budoni, stavolta da Fontanella. 0-0 dopo i primi 45 minuti e squadre negli spogliatoi.

Il secondo tempo comincia con due occasioni per l’Aprilia trasformate in rete, da Roversi e da Giangrande, annullate entrambe. Si arriva al 63′ per il goal del vantaggio del Budoni: Caruso respinge malamente un tiro da fuori, e sulla ribattuta si presenta Fontanella, che è il più lesto di tutti a ribadire in rete. Ci prova l’Aprilia a tenersi in partita, ma non arrivano pericoli verso la porta difesa da Manis. Al 90′ un gran bel tiro di Villa si insacca alle spalle di Caruso di fatto chiudendo la gara. Sul 2-0 per il Budoni tenta lo scatto di orgoglio l’Aprilia con Roversi, ma la sua rete all’ultimo respiro viene annullata, la terza in questa partita. Vince il Budoni, che può ancora sperare nei play-off.

L’Aprilia chiude la stagione di trasferte con un’altra sconfitta, l’ottava in stagione in Campionato, più quella di Coppa Italia. Metà delle partite disputate lontano dal “Quinto Ricci” sono state perse. Resta un’ultima partita da giocare, contro il Sora, domenica prossima per la chiusura del Campionato. Partita che è poco più che un’amichevole, essendo entrambe le squadre salve e lontane dai play-off.

TABELLINO

BUDONI: Manis, Meloni, Raimo, Monticelli (91′ Cerfoglia), Moretto (67′ Nnamani), Corsini, Caggiu (59′ Santoro), Zela, Villa, Fontanella, Salvini. A disp. Cossu, Derosa, Ibba, Saiu, Murgia. All. Cerbone

APRILIA: Caruso, Sossai, Toto, Maola, Crepaldi, Esposito (85′ Visone), Schiumarini, Cannariato, Roversi, Pagliaroli (53′ Tozzi), Giangrande. A disp. Casciotti, Trincia, Marchetti, Fabiani, Areni, Terrinoni, Durastanti. All. Fattori.

ARBITRO: Di Giovanni di Brescia.

ASSISTENTI: Pazzona di Cagliari, Masia di Sassari.

MARCATORI: 63′ Fontanella, 90′ Villa

AMMONITI: Monticelli (BUD), Corsini (BUD), Caggiu (BUD).

ESPULSI: al 90′ Toto (APR) per proteste, al 93′ Villa (BUD) per gioco violento.

ANGOLI: Budoni 3, Aprilia 3

RECUPERO: 0′ pt, 4′ st

Trentatreesima giornata: i risultati

Un’Aprilia combattiva per un tempo non basta per portare via punti dalla Sardegna. Finisce con una sconfitta per 2-0 l’ultima trasferta per i ragazzi di Fattori, puniti al 63′ da Fontanella e al 90′ da Villa. Finisce anche il campionato di Toto, espulso e quindi out per l’ultima contro il Sora. Di seguito i risultati della trentatreesima giornata:

ARZACHENA – OLBIA: 0-0
ASTREA – ANZIOLAVINIO: 8-0
BUDONI – APRILIA: 2-0
CYNTHIA – OSTIA MARE: 2-0
LUPA CASTELLI ROMANI – SAN CESAREO: 1-1
SELARGIUS – NUORESE: 1-1
SORA – ISOLA LIRI: 0-0
TERRACINA – PALESTRINA: 0-2
VITERBESE CASTRENSE – FONDI: 4-0

Clicca qui per la classifica aggiornata

Trentatreesima giornata: Budoni – Aprilia

budoniaprilia

Il campionato di serie D si avvia alla conclusione, e per l’Aprilia arriva l’ultima trasferta stagionale. I ragazzi di Fattori, che hanno appena conquistato la salvezza matematica sconfiggendo domenica il Selargius tra le mura amiche del “Quinto Ricci”, si recano nuovamente in Sardegna, a due settimane di distanza dalla sconfitta con l’Arzachena. L’avversario di turno è il Budoni, squadra che sta ancora lottando per guadagnarsi un posto nei playoff, e che quindi avrà mille motivazioni per portare a casa l’intera posta.

Il Budoni è un avversario molto temibile in casa, infatti nelle sedici partite che hanno preceduto l’impegno di domenica, i sardi hanno vinto 7 volte, pareggiato 8 volte e perso solo in un’occasione, per 1-0 contro il Fondi, il 28 settembre del 2014. Era la seconda partita interna del girone, quindi sono in serie positiva da 14 turni in casa. Per l’Aprilia invece il numero di sconfitte esterne è piuttosto alto: in ben 7 occasioni l’Aprilia è caduta lontano da casa, 5 le vittorie e 4 i pareggi. L’ultima vittoria esterna è l’1-0 inflitto al Cynthia, alla quinta giornata di ritorno (in realtà poi recuperata più avanti).

Per il Budoni questa è una gara da vincere assolutamente, viste le sfide contemporanee tra Lupa Castelli Romani e San Cesareo, e tra Arzachena e Olbia. Vincere vorrebbe dire approfittare del passo falso di qualcuna delle squadre tra il secondo e quinto posto. Siccome l’ultima giornata prevede una complicata trasferta in casa del Palestrina, non c’è molto da scherzare per i padroni di casa. L’Aprilia dal canto suo dovrà provare a chiudere la stagione con una buona prestazione, prima di salutare tutti nella sfida finale contro il Sora.

Sono 5 i precedenti tra Aprilia e Budoni, 2 dei quali in Sardegna. Quando l’Aprilia è andata a giocare in casa del Budoni, ha sempre pareggiato, 2-2 nel 2010 e 0-0 nel 2011. Complessivamente il Budoni non ha mai battuto l’Aprilia, nemmeno quando è venuto a giocare nel Lazio.

Clicca qui per consultare i precedenti tra Aprilia e Budoni

Nella gara di andata finì 3-3 soprattutto per demeriti dei ragazzi di Fattori, che a 5 minuti dalla fine conducevano per 3-1 e si sono fatti recuperare nei minuti di recupero, in maniera molto beffarda. Quella vittoria avrebbe potuto rilanciare l’Aprilia dopo un periodo nero di 5 giornate, e far chiudere il 2014 con un sorriso, e invece il 3-3 contribuì a prolungare il periodo negativo, proseguito con un pari per 1-1 contro il Sora nell’ultima di andata.

Aprilia – Budoni: 3-3

Il fischio d’inizio ci sarà domenica alle 15:00.