Aprilia – Picerno: 3-1

L’aveva detto l’allenatore dell’Aprilia Mauro Fattori: “Vinceremo per i nostri tifosi”. La promessa è stata mantenuta, pur con qualche sofferenza di troppo, ma l’importante è che l’Aprilia ha battuto sul proprio campo la formazione lucana del Picerno, e ha lasciato quota 0, portandosi in settima posizione in classifica. Buona la prestazione di Pagliaroli e compagni, che hanno giocato sempre controllando la gara, e hanno sofferto più del necessario nella ripresa. Tuttavia, nel momento cruciale della gara, la formazione pontina ha messo il turbo e ha chiuso la partita portando a casa l’intera posta. Da segnalare il gran numero di ammonizioni che hanno caratterizzato la partita, ben 10, equamente divise.

La prima fase di gara è piuttosto guardinga da parte di entrambe le formazioni, infatti non si segnalano azioni degne di nota per tutto il primo quarto d’ora. D’altra parte, sia Aprilia che Picerno venivano da una sconfitta all’esordio, quindi la cautela era d’obbligo. Poi la formazione locale si scioglie un po’ e Montella trova una conclusione di testa su cross di Cioé che per pochissimo non porta in vantaggio l’Aprilia, al minuto 17. Passano 3 minuti e l’Aprilia protesta per un penalty non assegnato su fallo ai danni di Pagliaroli. Oltre al danno arriva la beffa, perché l’arbitro ritiene che l’attaccante pontino abbia simulato, e quindi lo ammonisce. Al 21′ Roversi fa la barba al palo con un bel tiro di sinistro dai 18 metri. Alla mezz’ora, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Zeccolella viene atterrato in area lucana, e per l’arbitro stavolta ci sono tutti gli estremi per assegnare il rigore all’Aprilia. Sul dischetto ci va lo specialista Esposito, che non si fa pregare e porta in vantaggio l’Aprilia. Il Picerno subisce un po’ il colpo e per poco non capitola appena prima della fine della frazione di gioco, quando Cioé serve un bellissimo cross in area ma Roversi non riesce a farsi trovare pronto all’appuntamento con la rete. Caruso completamente inoperoso, deve solo osservare una punizione di Gerardi che finisce alta sopra la traversa poco prima della fine del primo tempo.

La ripresa comincia sulla falsariga della ripresa di Francavilla, con la squadra che nei primi minuti di gioco, invece di uscire rinfrancata dagli spogliatoi, concede palle gol al Picerno che sfiora il pari due volte in tre minuti, rispettivamente con Esposito (anche il Picerno ne schierava uno) e Bacio Terracino. Dopo aver rischiato così tanto, l’Aprilia riprende a macinare gioco sulle fasce, e si rende pericolosa con Cioé e con Esposito su punizione, ma non trova la rete del raddoppio. Sembra tutto sotto controllo per i biancoazzurri quando succede il fattaccio: al 73′ viene assegnato un penalty al Picerno in una delle rarissime sortite offensive degli ospiti. Bacio Terracino dal dischetto non sbaglia e trova un insperato pareggio. I pontini hanno meno di 20 minuti per riorganizzarsi e cercare di portare in cascina i tre punti. Fattori butta nella mischia Bosi al 76′ e questa mossa si rivela decisiva, perché l’attaccante che lo scorso anno segnò al “Quinto Ricci” con la maglia del Palestrina prima mette Paruzza in condizione di riportare l’Aprilia in vantaggio al minuto 81, battendo il portiere avversario, e poi con un cross al bacio serve Marchetti che, a due minuti dal 90′, insacca e chiude definitivamente i conti. I minuti di recupero sono per fortuna di pura amministrazione del pallone. Vince l’Aprilia per 3-1.

Con questa vittoria l’Aprilia riesce a rimettere il naso nella parte sinistra della classifica, comandata da ben 6 formazioni a punteggio pieno. Ora i ragazzi di Fattori sono attesi da una trasferta infrasettimanale: infatti mercoledì 16 si giocherà il terzo turno di campionato, e i biancoazzurri andranno a Torrecuso, in provincia di Benevento. Il Torrecuso è ancora a 0 punti dopo due giornate, avendo perso in casa della Turris per 2-1 e, in precedenza, per 5-4 in casa contro il San Severo. Il calendario propone due sfide tra formazioni a punteggio pieno, quindi vincere in trasferta per l’Aprilia può davvero significare fare un bel passo in avanti in classifica.

TABELLINO

APRILIA: Caruso, Montella, Di Emma, Esposito, Cioè, Maola, Crepaldi, Paruzza (83′ Marchetti), Zeccolella (65′ Giangrande), Roversi, Pagliaroli (76′ Bosi). A disp. Bortolameotti, Sossai, Trincia, Schiumarini, Pirazzi, Mastrosanti. All. Fattori

PICERNO: Lamarra, Miglionico, Montuori, Itri, Reale, Tarascio, Giraldi (78′ Serritella), Gerardi, Bacio Terracino, Esposito, Savasta (57′ Casimirri). A disp. Romaniello, Cavaliere, Di Ruggiero, Sangiacomo, Li Muli, Ciranna, Di Nella. All. De Pascale.

ARBITRO: Guarnieri di Empoli.

MARCATORI: 30′ Esposito (rig) (APR), 73′ Bacio Terracino (rig) (PIC), 83′ Paruzza (APR), 88′ Marchetti (APR)

AMMONITI: Crepaldi (APR), Pagliaroli (APR), Caruso (APR), Giangrande (APR), Esposito (APR); Itri (PIC), Gerardi (PIC), Tarascio (PIC), Esposito (PIC), Montuori (PIC).

ANGOLI: Aprilia 3, Picerno 4.

RECUPERO: 2′ pt, 4′ st.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...