Archivio mensile:febbraio 2015

Ventiquattresima giornata: Aprilia – Nuorese

ApriliaNuorese

Seconda partita interna consecutiva per l’Aprilia che, dopo il pareggio per 1-1 contro il Palestrina, affronta la Nuorese per la settima giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie D. I ragazzi di Fattori, che devono recuperare la sfida contro il Cynthia (si giocherà mercoledì 4 marzo alle 14:30), non perdono da 7 partite, anche se va sottolineato che nelle ultime due sfide casalinghe hanno raccolto soltanto 2 punti, frutto di altrettanti pareggi, con l’Ostia Mare, per 0-0, e con il Palestrina, per 1-1. Bisognerebbe tornare a sfruttare il fattore campo domenica, contro i sardi guidati da Bacci.

Finora, lontano da Nuoro, i verde-blu hanno raccolto 13 punti, ottenuti con 3 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. In classifica la Nuorese si trova a soli due punti dall’Aprilia, anche se ha giocato una partita in più. Nelle ultime sfide disputate, la Nuorese ha impattato in casa per 0-0 contro l’Ostia Mare, e nell’ultima trasferta disputata ha battuto di misura l’Anziolavinio, 1-0 il finale. Prima di questa partita, la Nuorese ha conquistato 3 punti senza giocare, a causa della rinuncia del Terracina.

La Nuorese e l’Aprilia hanno attacchi e difese molto simili, 30 le reti subite da entrambe le squadre, mentre la Nuorese ha siglato una rete in più (33 a 32). Sarà quindi sicuramente una partita combattuta.

Così come accadde nel caso del Palestrina, Aprilia e Nuorese non si sono mai incontrate in gare ufficiali al “Quinto Ricci”. La gara dell’andata è stata finora il primo ed unico precedente, e si risolse con un pareggio per 0-0 in quel di Nuoro.

Clicca qui per consultare i precedenti tra Aprilia e Nuorese

Nuorese – Aprilia: 0-0

In settimana si è giocata l’andata della Semifinale della Coppa Italia di Serie D. La Lupa Castelli Romani, ancora in corsa per la vittoria, ha giocato la partita a Monopoli, ed è riuscita a riacciuffare una gara che aveva preso una brutta piega: sotto di due reti, è riuscita a pareggiare per 2-2. In rete anche l’ex Aprilia Siclari.

La partita comincerà alle 14.30.

Aprilia – Palestrina: 1-1

Continua a muovere la classifica l’Aprilia di Fattori, ma forse stavolta non nel modo in cui avrebbe voluto. Al “Quinto Ricci” di Aprilia, la squadra pontina si fa fermare sull’1-1 da un Palestrina in un buono stato di forma. L’Aprilia può dispiacersi molto, soprattutto per le tante occasioni create ma non concretizzate nella prima frazione di gioco.

Nel primo tempo solo Aprilia in campo: i biancoazzurri hanno costantemente in mano il pallino del gioco, sembrano giocare sciolti e la sensazione è che oggi il (poco) pubblico presente possa divertirsi. Primo quarto d’ora di relativa tranquillità, in cui le squadre si prendono le misure a vicenda, poi l’Aprilia rompe gli indugi e comincia ad attaccare ripetutamente la porta difesa da Palombo. Le occasioni fioccano: al 20′ Pagliaroli, imbeccato da Roversi, calcia a lato dal centro dell’area di rigore. Passano poco più di 5 minuti ed è ancora Pagliaroli, stavolta servito da Giangrande, a sparare alto di poco. Il Palestrina non riesce a mettere la testa fuori dalla propria metà campo. Al 34′ è Cannariato, senza troppa precisione, a cercare la via del goal. Poi al 38′ è Fabiani ad andare vicino alla rete, servito da Pagliaroli, ma il suo tiro viene deviato da Palombo in corner. Cannariato prova a sorprenderlo poi direttamente da calcio d’angolo con una traiettoria arcuata, ma il portiere Palombo non si fa fregare. Proprio quando mancavano due minuti alla fine del primo tempo, Giangrande trova Roversi molto ben appostato; il cannoniere dell’Aprilia fa un bel movimento sul primo palo e segna da posizione ravvicinata, deviando il cross ricevuto dal compagno. Il primo tempo finisce con l’Aprilia avanti di un goal.

La ripresa vede due squadre diverse in campo, come se il vantaggio avesse impaurito l’Aprilia ed incoraggiato il Palestrina, piuttosto che il contrario. La ramanzina dell’allenatore ospite Cangiano deve essere servita: al 47′ prima occasione da rete per il Palestrina, con Ruggiero che chiama Caruso ad una parata, che però riesce a metà, visto che la palla non trattenuta finisce a Mucciarelli, ma Sossai è bravo a sventare in corner il cross del centrocampista ospite. Sugli sviluppi del corner l’azione termina con un parapiglia in area, e il pallone colpisce il palo, quindi Palestrina vicinissimo al pareggio. Poi la difesa dell’Aprilia fa il patatrac, con un retropassaggio sbagliato che lancia Bosi a tu per tu con Caruso: l’attaccante non fallisce l’appuntamento con il goal e il Palestrina pareggia, siamo al 55′. L’Aprilia non ci sta e al 57′ Pagliaroli prova una conclusione che però non trova lo specchio della porta. Al 67′ Ruggiero, da centrocampo su punizione, tenta in modo piuttosto presuntuoso di sorprendere Caruso, ma è davvero ordinaria amministrazione. Al partita diventa piuttosto spezzettata e un pochino sopra le righe: al minuto 88 Esposito viene espulso perché reo, a dire dell’arbitro, di aver colpito un giocatore del Palestrina a terra, per la precisione Pavic. Espulsione più che opinabile. Con l’Aprilia in 10 a questo punto si tratterebbe solo di difendere il pari, testimonianza ne è la sostituzione Roversi-Chiarucci al minuto 89 ed invece l’ultima occasione è proprio dell’Aprilia, con un tiro da fuori di Sossai, che però trova Palombo pronto. Finisce 1-1 tra Aprilia e Palestrina.

Con questo pareggio l’Aprilia si fa superare dal Fondi vittorioso sull’Astrea per 2-1 (in realtà solo raggiungere, considerato il punto di penalizzazione comminato in settimana) a quota 35, e vede avvicinarsi l’Arzachena in settima posizione. Davanti, forse in questa giornata è arrivato il colpo del KO nella sfida tra Lupa Castelli Romani e Viterbese Castrense: i gialloblu sono caduti in casa contro il Cynthia, per 1-0, e la Lupa ha invece vinto per 2-0 contro il Sora nell’anticipo di sabato; ora i punti di differenza sono 7, a 11 giornate dal termine, e con gli scontri diretti già giocati. San Cesareo sempre più terzo, e Ostia Mare che invece stenta (0-0 con la Nuorese). In coda, clamorosa debacle dell’Isola Liri, in casa per 1-0 contro un Anziolavinio zeppo di giovanissimi, mentre il Terracina affonda ad Olbia per 3-0. Domenica prossima ancora impegno casalingo per l’Aprilia, in campo proprio contro la Nuorese. Palestrina invece che ospiterà il Fondi.

TABELLINO

APRILIA: Caruso, Montella, Esposito, Cannariato, Crepaldi (65′ Rante), Sossai, Cioè, Fabiani (81′ Visone), Roversi (89′ Chiarucci), Pagliaroli, Giangrande. A disp. Casciotti, Trincia, Schiumarini, Marchetti, Mele, Tozzi. All. Fattori

PALESTRINA: Palombo, Capuano, Ruggiero, Lepore (57′ Tajani), Mucciarelli, Pralini, Della Penna, Ceccarelli S., Ceccarelli F., Bosi (83′ Neccia), Pavic. A disp. Refice, Massimi, Cangiano, Rossi, Proietti, Bezziccheri. All. Cangiano

ARBITRO: Severino di Campobasso

ASSISTENTI: Ruggieri di Pescara, Rotondale di L’Aquila.

MARCATORI: 43′ Roversi (APR), 55′ Bosi (PAL)

AMMONITI: Cioè (APR), Visone (APR), Cannariato (APR), Pralini (PAL), Mucciarelli (PAL), Pavic (PAL), Palombo (PAL).

ESPULSO: al minuto 88 Esposito per scorrettezze su Pavic

ANGOLI: Aprilia 4, Palestrina 4

RECUPERO: 1′ pt, 4′ st

Ventitreesima giornata: i risultati

Non basta Roversi a portare a casa i tre punti: nella partita contro il Palestrina purtroppo finisce 1-1. L’Aprilia segna la rete del vantaggio a fine primo tempo, ma al 55′ la squadra di Fattori viene raggiunta. Clamorosa sconfitta per la Viterbese Castrense, per 1-0 in casa contro il Cynthia. Vince a sorpresa anche l’Anziolavinio in casa dell’Isola Liri, vittoria che mancava da ben 19 turni. Continua a volare il Fondi, che raggiunge l’Aprilia, e anzi l’avrebbe sorpassato, se non fosse per la penalizzazione di un punto arrivata in settimana. Di seguito i risultati della ventitreesima giornata:

APRILIA – PALESTRINA: 1-1
ARZACHENA – SELARGIUS: 3-1
FONDI – ASTREA: 2-1
ISOLA LIRI – ANZIOLAVINIO: 0-1
LUPA CASTELLI ROMANI – SORA: 2-0 (giocata ieri)
NUORESE – OSTIA MARE: 0-0 (giocata ieri)
OLBIA – TERRACINA: 3-0
SAN CESAREO – BUDONI: 1-0
VITERBESE CASTRENSE – CYNTHIA: 0-1

Clicca qui per la classifica aggiornata

Ventitreesima giornata: Aprilia – Palestrina

ApriliaPalestrina

Dopo l’incompiuta trasferta di Genzano, l’Aprilia torna in casa ed ospita il Palestrina, squadra che occupa la sedicesima posizione in campionato, nell’attesa di rigiocare la gara di recupero in casa del Cynthia; la data fissata per il recupero è Mercoledì 4 Marzo alle 14:30. Il Palestrina è una squadra che nelle 22 giornate giocate finora ha raccolto 21 punti, ma in classifica ne ha 19 per via dei 2 punti di penalizzazione comminati dalle istituzioni sportive. Nelle ultime quattro giornate il Palestrina ha collezionato ben 9 punti, frutto delle tre vittorie contro Astrea, Anziolavinio ed Isola Liri. Proprio quest’ultima vittoria ha permesso al Palestrina di accorciare molto rispetto alle squadre che le sono davanti in classifica, e di mettere ben 3 punti tra sé e il Terracina, penultimo. Queste tre vittorie ravvicinate danno il senso di come il Palestrina stia passando un buon momento, visto che nelle 18 giornate precedenti aveva vinto solo 3 volte.

Per quanto riguarda l’Aprilia, il turno saltato e da recuperare non ha comunque visto la squadra arretrare nella graduatoria generale, grazie alle sconfitte di Ostia Mare ed Arzachena. Tuttavia si fa minaccioso il Fondi, che ora è a -1 dall’Aprilia, anche se ha una partita in più. L’ultima gara giocata in casa dai pontini è stato lo 0-0 contro l’Ostia Mare, e prima di questo pareggio fu il Terracina a cadere per 3-0 al “Quinto Ricci”. Il Palestrina si presenterà ad Aprilia senza lo squalificato Paz, mentre l’Aprilia dovrà fare a meno di Toto, che era diffidato.

Aprilia e Palestrina non si sono mai incontrate in gare ufficiali al “Quinto Ricci”. La gara dell’andata è stata finora il primo ed unico precedente, e fu vinta dall’Aprilia per 3-2.

Clicca qui per consultare i precedenti tra Aprilia e Palestrina

Palestrina – Aprilia: 2-3

Sugli altri campi, sfida tra Lupa Castelli Romani e Sora, mentre la Viterbese Castrense ospita il Cynthia; il San Cesareo invece affronta in casa il Budoni. Trasferta insidiosa per l’Ostia Mare a Nuoro.

La partita comincerà alle 14.30.

Recuperi 20a e 21a giornata: i risultati

Nel pomeriggio si sono disputate due delle tre gare rinviate in campionato rimaste ancora da recuperare.

A Sora, il San Cesareo non va oltre lo 0-0 in una partita piena di azioni, con ben tre traverse per il Sora (una di queste già a gioco fermo) e due reti annullate al San Cesareo nella prima frazione di gioco. Il San Cesareo consolida la terza posizione, a quota 41 punti. La partita era stata rinviata per la morte improvvisa del magazziniere del Sora, Roberto Longo, prima dell’inizio della gara.

La supersfida tra Lupa Castelli Romani e Viterbese Castrense si risolve con un pari, per la precisione un 1-1. In vantaggio la squadra ospite, con Pippi, al 30′. Il pareggio per la Lupa arriva al 74′ grazie a La Cava. Invariata la distanza tra le due squadre, sempre a 4 punti l’una dall’altra, può dispiacersi soprattutto la Viterbese, per aver sfiorato il colpaccio.

Resta soltanto una partita da recuperare, Cynthia-Aprilia, sospesa a fine primo tempo per un malore dell’arbitro. Il regolamento di Serie D non prevede che la partita venga ripresa, per questo motivo la gara verrà rigiocata per intero.

LUPA CASTELLI ROMANI – VITERBESE CASTRENSE: 1-1
SORA – SAN CESAREO: 0-0

Clicca qui per la classifica aggiornata

Ventiduesima giornata: i risultati

Gara sospesa a Genzano tra Cynthia ed Aprilia, dopo il primo tempo (0-0 il parziale), a causa di un malore dell’arbitro, il signor Meloni di Carbonia. Il malore è fortunatamente passato, ed era di natura cardiaca. La gara verrà rigiocata in data da destinarsi. Sugli altri campi, Selargius letteralmente preso a pallonate dalla Viterbese, l’1-9 parla da solo. Pareggio a reti bianche tra Terracina e San Cesareo; nell’anticipo di ieri la Lupa Castelli Romani ha impattato a Budoni per 1-1. Di seguito i risultati della ventiduesima giornata:

ANZIOLAVINIO – NUORESE: 0-1
ASTREA – OLBIA: 1-1
BUDONI – LUPA CASTELLI ROMANI: 1-1 (giocata ieri)
CYNTHIA – APRILIA: RINVIATA
OSTIA MARE – FONDI: 0-1
PALESTRINA – ISOLA LIRI: 3-1
SELARGIUS – VITERBESE CASTRENSE: 1-9
SORA – ARZACHENA: 1-1
TERRACINA – SAN CESAREO: 0-0

Clicca qui per la classifica aggiornata

Cynthia – Aprilia sospesa

Dopo il primo tempo, nel quale le due squadre si sono date battaglia in modo equilibrato e a tratti spettacolare, tuttavia senza trovare la via del goal, Cynthia ed Aprilia sono tornate negli spogliatoi. Il secondo tempo però non è mai cominciato, a causa di un malore del direttore di gara, il signor Giovanni Meloni della sezione di Carbonia, si teme di natura cardiaca.

La partita è quindi stata sospesa, sul risultato di 0-0, dopo i primi 45 minuti di gioco.